Mattia Cappelletti

Biografia

● Medico Chirurgo (iscritto presso l’Ordine dei Medici di Milano al n. 44691)
● Membro della European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI) e della Surfing Medicine International (SMI)
● Membro della redazione di Eurosalus.com
● Consulente scientifico di GEK

Per il suo particolare background, il dott. Cappelletti è particolarmente indicato in caso di:
- malattie del fegato e/o di pertinenza gastroenterologica
- situazioni particolarmente complesse dal punto di vista internistico
- miglioramento della performance atletica o necessità di specifici input in ambito sportivo
- pazienti sovrappeso/obesi.

Il dott. Cappelletti, medico chirurgo, si è laureato a pieni voti in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sperimentale in gastroenterologia. Ha fatto della gastroenterologia e della salute del fegato i punti focali del suo percorso universitario professionale e di ricerca, studiando e approfondendo il tema presso l’Ospedale San Giuseppe di Milano, che rappresenta un’assoluta eccellenza nel campo. Qui ha riscosso particolare successo, con apprezzamento da parte di Colleghi e pazienti, e svolto importanti lavori di ricerca scientifica con pubblicazioni e citazioni di primissimo piano sia a livello nazionale che internazionale. Ad esempio, grazie a uno dei suoi studi, è citato nelle più aggiornate linee guida europee per il trattamento dell’Epatite B. Da sempre è attivo nel campo della ricerca e ha svolto, tra i vari progetti, attività di clinical research coordinator per l’Istituto Superiore di Sanità nell’ambito di un progetto di massimo rilievo sulle terapie delle epatiti virali, con particolare focus sulle nuove terapie per l’epatite C (progetto PITER). Fin dall’inizio della sua professione medica, collabora proficuamente con SMA – Servizi Medici Associati, e anche attraverso questa stretta collaborazione ha approfondito in modo significativo gli aspetti scientifici legati all’infiammazione da cibo e all’uso della nutrizione e dello stile di vita come strumenti terapeutici efficaci. Ad oggi svolge importante attività clinica e di ricerca in ambito scientifico, specialmente nell’ambito dell’infiammazione di basso grado e correlata con la nutrizione. Ha sempre studiato (e applicato) con attenzione la “scienza” della preparazione e della nutrizione in ambito sportivo, campo in cui è estremamente attivo dal punto di vista professionale, seguendo personalmente atleti d’élite, di rilievo anche internazionale.